Il nostro Grazie alle nostre Risorse Umane

Porta Aperta gestisce due comunità:
🔸La casa sull’Albero, a Sorso, una comunità educativa residenziale per minori
🔹 Casa Aurora, la struttura che accoglie donne vittime di violenza con i loro figli minori

Nelle due comunità lavorano le nostre educatrici ed educatori.
Non sono medici, non sono infermieri né oss, eppure come loro svolgono un lavoro che li vede in prima linea e che non gli permette di stare a casa.
Anche il loro mestiere comprende i turni, le notti, la presenza nei giorni festivi, la reperibilità che non gli consente di spostarsi di molto dalla struttura. Ed ora, il loro mestiere non gli consente di stare a casa come noi.
Di fronte a questa pandemia, anche i nostri colleghi hanno le loro paure che sono amplificate perché temono per sé, per i famigliari, ma anche per le persone che vivono nelle comunità e che sono già in situazioni di fragilità.
Non è solo una paura “fisica” ma è anche relativa al benessere psicologico di chi hanno in carico. Questo comporta un maggiore stress per tutte e tutti.

Per questo Porta Aperta vuole ringraziare le Coordinatrici, le educatrici e gli educatori delle nostre comunità, le nostre risorse umane. Perché ci sono, nonostante tutto e nonostante questo allarme costante che tengono a bada, pensando prima di tutto a far star sereni donne, bambini, ragazzi adolescenti. Persone di cui si prendono cura.

Noi siamo un’unità. Non vi lasciamo soli.

Abbiamo ringraziato i nostri educatori e coordinatori impegnati nelle due Comunità, ma ora vogliamo ricordare tutte le nostre altre risorse umane che continuano a garantire il loro lavoro, nel rispetto delle ordinanze istituzionali.
Grazie a Gavino e Luciana, soci fondatori di questa cooperativa e nostri punti di riferimento, sempre avanti e sempre forti, che sono il cuore de La Casa sull’Albero, insieme agli educatori, alla coordinatrice e alla carissima Michelina.
Grazie a tutti coloro che lavorano al Servizio Sociale e al CED di Sorso ed al Segretariato Sociale di Sennori: sono le nostre assistenti sociali Giovanna, Caterina, Giuseppina, l’addetta all’accoglienza Giusy, il nostro amministrativo Riccardo e la psicologa Stefania che non sospendono la loro attività e che vi aiutano a trovare soluzioni alla richieste d’aiuto.
Grazie ai nostri capo-cantiere Gian Piero e Franco che lavorano a Tissi, per continuare a portare avanti il vostro lavoro rendendo un servizio costante ad un paese-modello che crede nella bellezza e nell’inclusione sociale.
Grazie ai nostri psicologi del centro Epochè che continuano il loro prezioso compito perché la salute passa anche e soprattutto dal benessere psicologico.
Grazie ad Agostino, socio fondatore di Porta Aperta e anima di questa cooperativa, che continua a garantire il suo lavoro di psicologo-psicoterapeuta allo sportello di Padria, da Epochè e allo Sportello di consulenza per uomini autori di violenza e stalker di Progetto Aurora.
Grazie alle nostre psicologhe del CAV, Giovanna e Rossella, che insieme all’équipe delle educatrici di Casa Aurora continuano a mantenere sempre attivo Progetto Aurora, un servizio essenziale che crediamo sia un fiore all’occhiello per il Plus di Sassari ma soprattutto per noi che lo abbiamo nel cuore da 11 anni ormai.
Grazie alle nostre oss e generiche Sara ed Emanuela che continuano la loro opera di assistenza.
Grazie a chi lavora da casa Рche anche questo ̬ importante e non ̬ facile- mandando avanti la progettazione, le pratiche amministrative, la comunicazione back-office. Ma anche a chi, suo malgrado, ha dovuto sospendere il proprio lavoro come le educatrici del CED e del SET.
Infine, grazie al nostro prezioso trio che da un anno compone il Consiglio di Amministrazione: Roberta, Giovanna ed Anna che si fanno sentire sempre vicine dandoci idee e portando avanti Porta Aperta col loro lavoro ed entusiasmo.

Siete e tutte e tutti preziosi. Siamo noi Porta Aperta 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
LinkedIn
Share